fbpx

Torres: Salvato, Rossi, Mukaj, Dametto, Antonelli, Piredda (30’ st Tesio), Masala, Kujabi (39’ st Pinna S.), Lisai (27’ st Demartis), Scotto (22’ st Sabatini), Diakite (34’ st Ruocco). A disposizione: Garau, Ferrante, Turchet, Mignogna. Allenatore: Greco 

Muravera: Oliva, Mio, Cadau, Arriva, Nurchi, Mancosu, Origlio, Rossi (1’ st Garau), Del Gaudio (1’ st Saba), Derbali, Bregasi (20’ st Mereu. A disposizione: Floris, Loi, Vignati, Moran, Piroddi, Minerba. Allenatore . Allenatore: Loi  (1’ st Saba)

Arbitro: Colaninno di Nola

Assistenti: Scopellitti di Reggio Calabria e Gambino di Nocera Inferiore

Reti: 13’ pt e 8’ st Gigi Scotto (TRS); 17’ st Diakite (TRS), 46’ st Pinna S. (TRS)

SASSARI.  Torres devastante: 4-0, 3 punti e match dominato contro il Muravera. Nuova stra isolana di scena al “Vanni Sanna”. Nuova sfida fra nord e sud dell’Isola. In città è noi scena il Muravera, formazione già incrociata in Coppa Italia a inizio stagione (2-0 peri rossoblù) che non nasconde potenziale ed ambizioni in vista della volata finale. Mister Alfonso Greco deve rinunciare a Daniele Bianchi per un problema ad un tallone e lancia Luis Mukaj sulla corsia di sinistra con Jacopo Turchet in panchina. Attacco affidato al tandem Gigi Scotto e Adam Diakite.

Muravera che prova ad aggredire subito i portatori di palla rossoblù in mediana, Torres che con un cross di Giancarlo Lisai dalla destra impegna subito la difesa avversaria. Sassaresi ancora propositivi, retroguardia ospite ancora brava a stoppare l’iniziativa. Nicolò Antonelli e compagni sono sul pezzo e si lanciano letteralmente all’assalto dell’area sud isolana. Al 10’ Giancarlo Lisai tenta il gran colpo dalla distanza: palla a girare ma di poco fuori bersaglio.

Ancora Giancarlo Lisai, stavolta in mezzo per Adam Diakite: aggancio alla sfera fallito per un soffio, e l’azione sfuma. Quando il Muravera prova timidamente a reagire, la difesa torresi chiude gli spazi. E la Torres punisce: gran lancio dalla mediana di Marco Piredda, Gigi Scotto riceve, accarezza il pallone, studia la situazione e – tutto in fazioni di secondo – colpisce senza lasciare scampo per l’1-0.

Al 20’ della prima frazione doppio importante intervento di Oliva su doppia ribadita conclusione rossoblù. Azione tambureggiante: Muravera che non riesce ad allentare la morsa e a rallentare il ritmo. Schermaglie in mezzo al campo, Mancosu e compagni costretti spesso ad arretrare il baricentro e fare muro in area a difesa della porta su incursioni di fascia e corner. Al 35’ servizio perfetto per Adam Diakite, lasciato solo in area dai difensori muraveresi: controllo, tiro e gol ma Colaninno annulla per offside.

Al 41’ il pari sembra quasi cosa fatta: Bregasi si ritrova il pallone sulla testa in area, impatta e sembra che l’1-1 siamo realtà ma Alessio Slavato piazza il colpo (di reni) a effetto e alza sopra la traversa. Sugli sviluppi del corner nuovo colpo di testa, palla a lato. Al 45’ l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

Doppio cambio in apertura per il Muravera. Gigi Scotto ci prova su punizione impegnando Oliva, poi va giù in area per un contatto ma l’arbitro lascia correre fra le proteste. All’8’ della ripresa arriva il raddoppio: Adam Diakite protegge il pallone in area e serve Gigi Scotto, il capitano lascia sul posto il difensore e spara sotto la traversa per la doppietta personale e il 2-0 Torres. Annullato un gola Giancarlo Lisai, ennesima azione di una partita in cui la Torres non ha mai smesso di azzannare. Al quarto d’ora punizione dalla lunga per il Muravera: battuta sporca e bassa, sfera che filtra e sul tentativo di tap-in trova Alessio Salvato a dire ancora una volta no al tentativo avversario.

Inesorabile Torres: stavolta e Adam Diakite a ricevere l’assist vincente: sguardo al portiere, e palla in golpe il 3-0. Dentro Mereu per Loi. Alfonso Greco concede a Gigi Scotto il meritato riposo e l’applauso del Vanni Sanna: dentro Davide Sabatini. Cadau tenta di metterla in mezzo, Alessio Salvato la mette in angolo facile di pugno. Sostituzione e applausi anche per Giancarlo Lisai, dentro Jack Demartis. Spazio anche a Massimo Tesio che dà fiato a Marco Piredda. 

Gara con pochi bivi e sempre a senso unico. Alessio Salvato chiude la porta su tiro dalla lunga. Dentro Francesco Ruocco per Adam Diakite (si pensa anche al match infrasettimanale di Coppa Italia in casa della Vis Artena). Entra Samuele Pinna per un positivo Kalifa Kujabi. Ottima azione impostata da Giacomo Demartis e Francesco Ruocco: spunto perfetto, manca solo il gol. La fame rossoblù non si placa nemmeno sul 3-0. Tre i minuti di recupero concessi, il tempo che basta perché un gran tiro di Samuele Pinna batta Oliva per il definitivo poker torresino, 4-0.