fbpx

Quinta giornata del girone di andata

Stadio “Vanni Sanna” di Sassari

Torres: Salvato, Rossi, Turchet, Kujabi (38’ st Mukaj), Antonelli, Dametto, Pinna S. (9’ st Masala), Lisai (18’ st Ruocco), Scotto, Piredda, Diakite (25’ st Sabatini). A disposizione: Garau, Ferrante, Pinna R., Tesio, Nirta. Allenatore: Alessandro Frau  

Monterotondo: Proietti Gaffi, Saccuti, Passeri, Albanesi (22’ st Pasqui), Marino, Cantiani (1’st Agaci), Riccucci, Lalli (28’ st Sganga), Tilli, Lupi (28’ st Borvinelli), Baldassi. A disposizione: Grassu, Bruschi, Scarfo, Zambrini. Allenatore: Attilio Gregori

Arbitro: Davide Guida di Torre Annunziata

Assistenti: Luca Chianese di Napoli e Pasquale Minichiello di Ariano Irpino 

 

Reti: 5’ Baldassi (MNR), 8’ e 15’ pt Diakite (TRS); 16’ st Kujabi (TRS), 41’ st Sabatini (TRS)

 

SASSARI. Nuovo roboante successo della Torres: terza vittoria consecutiva, pratica Monterotondo archiviata ancora una volta con 4 gol mandati a referto come contro Cassino, gran mole di occasioni create e un entusiasmo che fra curva nord e tribuna trascina un Vanni Sanna sempre più presente al fianco della sua squadra.

Quinta giornata di campionato al Vanni Sanna. Avversario di turno il Monterotondo. Giancarlo Lisai dal primo minuto, out Giacomo Demartis (problema muscolare), Alessandro Masala torna in panchina dopo l’infortunio delle scorse settimane. Mister Alfonso Greco e Daniele Bianchi, espulsi nel corso della sfida al Cynthialbalonga, scontano la prima giornata di squalifica. In panca va il vice, Alessandro Frau. 

Subito propositiva la Torres. Sugli sviluppi di un corner dalla sinistra Samuele Pinna tenta il colpo dalla lunga, deviazione in angolo. Poi ancora Torres, con Proietti Gaffi a sventare sul tentativo di traversone di Paolo Dametto. Una combinazione Kalifa Kujabi-Adam Diakite non si concretezza, ma al quinto un contropiede del Monterotondo – partito da un evidente fallo non fischiato su Jacopo Turchet – regala agli ospiti un vantaggio improvviso e quasi inaspettato con Baldassi. 

All’8’ pt la Torres ruggisce: Adam Diakite controlla, smorza di petto, sembra quasi perdere il pallone ma poi con un tocco felino insacca per il pari: 1-1. Torres che non molla la presa. Ancora Adam Diakite tenta di innescare la manovra. Kalifa Kujabi prova la botta, respinge il numero uno del Monterotondo, arriva sulla sfera Gigi Scotto ma la difesa stringe le maglie e l’azione sfuma. 

Al 13’ Samuele Pinna senza paura da fuori area: palla fuori, squadra presente. Al 13’ Gigi Scotto cerca la fiondata dalla lunghissima – là da dove a Genzano aveva colpito implacabilmente – ma Proietti para a terra. Monterotondo prova a reagire, ma senza grandi spunti. Al 15’ il piccolo grande capolavoro: capitan Gigi Scotto lancia, Adam Diakite trasforma in rete, di testa, per il 2-1 sassarese. Fiammata del Monterotondo, ma ancora nulla di fatto. Salvato trova il tempo giusto ed in uscita salva su Baldassi lanciato verso la porta. La Torres gioca tranquilla disegnando ottime trame offensive. L’avversario tenta di proporsi in avanti, ma senza risultati. 

Al 28’ Giancarlo Lisai crossa morbido per Samuele Pinna: colpo di testa schiacciato che però non impensierisce Proietti Gaffi. Poi ancora Giancarlo Lisai per Gigi Scotto: palo. Buona la pressione rossoblù. Ancora alcuni tentativi di ripartenza avversaria. Bella gara. Sassari padrona della situazione, senza però smettere di tenere sulla corda Monterotondo. Il ritmo rallenta appena sul finire della prima frazione. Un minuto di recupero – appena in tempo per registrare un’altra importante azione a firma Gigi Scotto – e si torna negli spogliatoi per l’intervallo. 

Dentro Agaci per il Monterotondo. Torres propositiva a cercare in area la testa dei suoi arieti. All’8’ st Giancarlo Lisai tenta la botta dalla distanza, para in due tempi il portiere avversario. In campo Alessandro Masala per un positivo Samuele Pinna. Ancora il tendem Gigi Scotto-Giancarlo Lisai con bordata di poco alta oltre l’incrocio dei pali. Paolo Dametto sventa in corner di testa una iniziativa avversaria. Al 12’ Marco Lupi calcia in controbalzo e centra la traversa dopo un rimbalzo a terra. Poi Alessandro Masala non riesce a piazzare la zampata decisiva su traversone basso e insidioso di capitan Gigi Scotto. 

Al 15’ il capitano rossoblù calcia dritta in porta una insidiosa punizione con Proietti a sventare in angolo sopra la traversa. Sugli sviluppi Giancarlo Lisai mette in mezzo, sotto misura puntualissimo e inesorabile Kalifa Kujabi tocca per il 3-1. Torres avanti, con convinzione e consapevolezza. Francesco Ruocco dà il cambio a Giancarlo Lisai che esce fra gli applausi del Vanni Sanna. L’azione successiva mette Baldassi nelle condizioni di involarsi a rete: palla altissima e risultato che non cambia. 

Al 25’ del secondo tempo ancora grande azione travolgente della Torres: Alessandro Masala non trova la rete, ma Torres che conferma il suo essere padrona del match. Applausi a scena aperta all’uscita di Adam Diakite, dentro Davide Sabatini. Sempre arrembante la manovra sassarese. Nicolò Antonelli svetta ma manca di poco il bersaglio. Giallo a Marco Piredda. Fuori Kalifa Kujabi per Luis Mukaj dopo una gara tutta gambe impreziosita da un gol e da buoni spunti. Al 41’ Davide Sabatini piazza il poker con una bella azione in area e tiro imparabile che porta a quattro le reti rossoblù. Cinque i minuti di recupero concessi da Guida. 

Finisce con la Torres, ancora una volta, vincente.